Tutto ebbe inizio nel lontano 1912, quando nonno Felice, capostipite della Chiantor, si imbarcò da Genova alla volta di Cuba e, proprio a Cuba, aprì la sua prima fabbrica di catene in oro. Forte di questa esperienza e sempre più appassionato all'oreficeria, nel 1918 tornò in patria e con i suoi collaboratori fondò a Torino, in Via Mario Gioda 10 ( attuale Via Giolitti ) un'azienda al servizio dei commercianti di preziosi. I laboratori orafi potevano contare sulla Chiantor, che offriva loro un'efficiente taglieria di pietre, un vasto assortimento di attrezzatura e componentistica per orefici e gioiellieri, nonchè la rappresentanza e il deposito per l'Italia e Colonie delle prime perle coltivate giapponesi.

Negli anni a venire, la Chiantor si spostò dapprima nell'antica Via Po 12, poi in Via Maria Vittoria 6, per approdare, infine, alla sede attuale di Via Maria Vittoria 2 angolo Via Lagrange. Proprio qui, nel centro dello shopping torinese, a pochi passi da Piazza San Carlo e dal rinomato Museo Egizio, i successori di nonno Felice si tramandano l'amore per la gioielleria e continuano a distinguersi per la professionalità e la competenza nel loro lavoro.

chiantor
chiantor
chiantor
chiantor
Share by: